Perché i limoni non sono tutti uguali ?!!!?

Perché i limoni non sono tutti uguali ?!!!?

Il limone è un agrume con specifiche caratteristiche che rendono necessaria la raccolta "a scalare": la fruttificazione costante durante l'anno e la capacità dei frutti di persistere a lungo sull'albero.

La fruttificazione costante deriva dalle diverse fioriture presenti nel ciclo della pianta: la fioritura primaverile darà il limone invernale, il Primofiore, che si raccoglie da ottobre-novembre sino a marzo-aprile; una fioritura di coda tra giugno e luglio porterà a frutto il Bianchetto tra maggio e giugno dell’anno successivo; la fioritura estiva che darà l'estate seguente il Verdello.

Questo CICLO NATURALE - comunque diversificato da zona a zona ed a seconda delle varietà - comporta in certi periodi la convivenza sulla pianta di frutti gialli più maturi e di frutti verdi, nonchè di diversa pezzatura.

A differenza degli altri agrumi i limoni possono maturare anche una volta staccati dall'albero; il loro succo è deciso e profumato quando sono verdi mentre diminuisce d'intensità man mano che il frutto matura.

Anche LA BELLEZZA ESTERIORE cambia, soprattutto nelle fasi in cui il periodo di persistenza sulla pianta raggiunge il suo massimo: il Primofiore, ad esempio, si comincia a raccogliere ad ottobre-novembre, ancora verde ma con un peso di 80/100 grammi ed una buona quantità di succo, e lo troveremo insieme agli ultimissimi verdelli tardivi che hanno affrontato le calure estive ed il proliferare di afidi e insetti.

Maturerà  pienamente a gennaio-febbraio e quindi, tra aprile e maggio, con un colore giallo intenso e una pezzatura più grande, lo raccoglieremo tardivamente insieme ai  Bianchetti.

Durante questo lungo periodo trascorso sulla pianta il frutto è soggetto a ferite ed escoriazioni superficiali causate dalle AVVERSITÀ AMBIENTALI che, sebbene possano alterare l'aspetto esteriore del frutto, non compromettono la sua bontà in termini di intensità del  gusto, profumo, consistenza e qualità del succo.

Durante l'arco dell'anno le piante producono inoltre ulteriori fioriture sporadiche poichè sono molto sensibili alle temperature, agli apporti idrici e alle variazioni climatiche.

Questa è la legge naturale del limone:

 Primmiciuri e Agustari (detti anche Malsani o Bastaddi) in autunno-inverno.

Jancuzzi, Pizziferru e Virdeddi Majulini in primavera,

Virdeddi e Mammurini in estate

ECCO PERCHÈ I LIMONI NON SONO TUTTI UGUALI.

 di Mario Cutuli e Cesare Melfa (con il contributo di Carmelo e Alberto)