ahi ahi ahi! arance marce!

Perché a volte arrivano agrumi con marciumi ?

Sarà capitato anche a voi…diceva una canzone.

Negli anni è capitato probabilmente a tutti i gruppi di ritrovarsi alcuni frutti con quella bella muffa azzurra che li rende inservibili.

Innanzi tutto in magazzino si fa di tutto per evitarlo ed in ogni caso facciamo casse più pesanti in modo che eventualmente si compensi qualche frutto andato.

Di conseguenza negli anni, tutti i gruppi hanno ricevuto parecchie centinaia di kg di prodotto in più, senza doverlo pagare

Chiaramente quando questo spiacevole evento si manifesta in modo esteso le persone ci restano male …e noi di più !!!

Le cause: innanzi tutto, molti di voi sanno che gli agrumi che si trovano in commercio sono protetti non solo da cere sintetiche, ma anche con parecchi fungicidi e schifezze varie, per cui non è consigliabile farsi le marmellate con la buccia …

Tali arance sono protette e sigillate, le nostre sono così come le dà la pianta, nude!

Le casse di cartone: all'inizio della campagna eravamo contenti perché,   ora che c'era il nuovo magazzino, potevamo accontentare tutti coloro che protestavano per le casse in plastica. Ma il cartone in certe occasioni ha aggravato il problema dei marciumi per mancanza di sufficiente aereazione dei frutti. Abbiamo sostituito il cartone con le cassette di legno, decisamente più areate e abbiamo già rilevato una consistente attenuazione dle fenomeno.

Andamento climatico: nelle città soffriamo per il clima impazzito, in campagna le piante a volte non ci capiscono più niente : “ma come è inverno e sembra primavera!” La pianta pensa che sia il momento di vegetare e poi…cicloni, piogge torrenziali, gelo, grandine all’improvviso. 

Il marciume comincia con un buchino sulla buccia, quasi sempre invisibile ad occhio nudo (magari causato dal vento con sfregamenti dei rami sul frutto).

Se riusciamo a vederlo, il frutto viene scartato in magazzino, se non si vede e magari c’è una condizione di umidità, dopo qualche giorno , ahimè, il danno si manifesta.

Tutte le arance che scartiamo vanno a finire all’industria dei succhi e al produttore non entra niente, perché il Consorzio con la vendita dello scarto paga la lavorazione di quel prodotto perso.

Altri agrumi che l'industria non vuole vanno a finire nel compost …

Noi ci teniamo a sapere quando siete delusi, non tutti reagiscono allo stesso modo, c’è chi giustamente ce lo segnala e noi siamo sempre stati disponibili a compensare il danno subito sia scalando la fattura, che mandando prodotti in omaggio.

Altri gruppi si fanno un po’ di conti, se abbiamo ricevuto  500 gr  circa di prodotto in più per cassa e abbiamo chiesto 25 casse, ci è arrivata già una cassa omaggio.

Noi comunque vogliamo che le persone paghino quello che ritengono giusto.

La cosa fondamentale è che si mantenga un rapporto trasparente e sincero tra chi coltiva e chi poi mangia quei prodotti.

Per cui, parliamone ogni volta che non siete soddisfatti , per qualsiasi motivo, ma è anche importante essere consapevoli che non c’è nessuno che vuole fare il furbo….Anche perché nella stessa spedizione  il problema magari si manifesta in un gruppo e non negli altri e spesso non  sappiamo spiegarne il motivo.

Se vedete qualche frutto sofferente, arieggiate il prodotto rimanente in un luogo asciutto e non tenetelo in cassetta tutto pressato.

In un'epoca in cui chi compra pretende senza curarsi degli sforzi che ci sono dietro ogni prodotto, possiamo dire con soddisfazione che nel nostro mondo, quello dell'economia solidale, le persone dei gas manifestano comprensione per gli intoppi e noi per ringraziare questa affettuosa disponibilità, moltiplichiamo i nostri sforzi perché si riducano sempre di più le “brutte sorprese”.

Grazie della collaborazione

Barbara