Legallinefelici, comunità locale e internazionale

questa storiaccia del furto nel nostro magazzino (nella notte del 5 gennaio si sono portati via tutti i trasformati, tutti i transpallet, tutte le bilance, tutta l'elettronica, compresa la centralina dell'allarme, sul nostro camion....) ci offre anche grandi motivi di soddisfazione:

per la reazione immediatamente composta e generosa di tutta la nostra squadra (per cui riusciremo ad effettuare le prossime spedizioni quasi regolarmente, mancherà soltanto qualche trasformato, forse non pochi, abbiate pazienza e comprensione!).

ma anche per l'apporto dei nostri operai: Salvo, uno dei più vecchi con noi, anche se giovane, che molti di voi hanno incontrato sorridente in magazzino, stamattina ci ha subito detto: "offro il 10% del mio stipendio da qui alla fine dell'anno e propongo a tutti gli altri di fare lo stesso!"

naturalmente non se ne parla proprio! e ci mancherebbe altro! 

però quest'offerta fa capire qualcosa dello spirito che regna in questa compagine?

forse anche perchè abbiamo scelto di avere un direttivo molto dinamico e quindi siamo al nostro terzo presidente (Vincenzo Vacante, socio da 4 anni)?

ed un nuovo direttivo (il terzo dalla nostra nascita) composto da due vecchi soci fondatori (Barbara e Roberto) e da due soci passati appena quest'anno da pulcini a galline (Michele Russo e Vincenzo Moscuzza)?

e forse è da cominciare a prendere in considerazione il suggerimento che il Consorzio si trasformi e si apra alla partecipazione, anche formale, degli operai? suggerimento che ci arriva da due (non so come definirli...) non soci ma amici, clienti, francesi, Brigitte e Remi, che partecipano a tutti i direttivi e alle assemblee quando sono qua (spesso, anche a lavorare con noi).

è forse anche questo che ci consente di progettare CO-PRODUZIONI assieme a molti dei gruppi con i quali operiamo oltralpe?

e questo ci autorizza a parlare di Comunità Internazionale Le Galline Felici, comunità d'intenti che opera, congiuntamente e concretamente, attraverso acquisti e co-produzioni, per l'innovazione sociale ed il cambio di prospettiva, reale, di alcune decine o centinaia di vite?  

ne vogliamo cominciare a parlare?

anche per far sì che la testimonianza diventi statistica a due cifre, che le vite che cambiano siano decine di migliaia, piuttosto che qualche centinaio?

grazie per l'attenzione e le proposizioni

buon anno! sì! nonostante tutto, sarà un ottimo anno!