il Giardino delle Bio-diversità (in 13 punti)

17/09/2017

IL GIARDINO DELLE BIO-DIVERSITÀ

per la edificazione di comunità eco-sostenibili e consapevoli delle relazioni tra le parti e il tutto

STUDIO DI CASO

 

  1. RESISTENZA ATTIVA E CREATIVA ALL’URBANIZZAZIONE E ALL’ANTROPIZZAZIONE CHE SOTTRAGGONO SPAZIO ALLA VITA NATURALE E ALLE COLTURE
  2. ACCOGLIENZA RECIPROCA A TUTTE LE BIO-DIVERSITÀ’: BIOLOGICA, ETNICA, CULTURALE, SOCIALE, DI GENERE, DI CREDO E DI ETÀ’, OLTRE CHE BOTANICHE E ZOOLOGICHE
  3. UN LUOGO PER LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA DEL BEN-VIVERE, DELLA PARTECIPAZIONE E DELLA CURA DEI BENI COMUNI, APERTO ALLA NATURALE COMUNITÀ LOCALE, ALL’INSIEME DEGLI UMANI TUTTI E, IN PARTICOLARE, ALLE SCOLARESCHE
  4. CO-PROGETTAZIONE DELLA GOVERNANCE FIN DAI PRIMI PASSI; COOPERATIVA DI GESTIONE AGRICOLA, COMITATO (?) DI GESTIONE GENERALE, ASSEMBLEA DEI PARTECIPANTI
  5. CO-PROGETTAZIONE PARTECIPATA IN BIO-ARCHITETTURA DELLE RESIDENZE ENERGETICAMENTE AUTOSUFFICIENTI E  A ZERO IMPATTO AMBIENTALE
  6. PRODUZIONE DI UN LARGHISSIMO SPETTRO DI PRODOTTI ALIMENTARI PER L’AUTOSUFFICIENZA DELLA COMUNITÀ RESIDENTE, E, VIA VIA ALLARGANDO IL RAGGIO, PER LA COMUNITÀ LOCALE E PER LA COMUNITÀ DEI PARTECIPANTI ANCHE PIU’ LONTANI
  7. UN LUOGO CHE ACCOLGA 30 PERSONE OPEROSE STABILMENTE, QUALCHE CENTINAIO DI PARTECIPANTI A ROTAZIONE, SCOLARESCHE, RICERCATORI E VOLONTARI, OLTRE AI VISITATORI
  8. PROPRIETÀ CONDIVISA TRA I PARTECIPANTI ALL’INIZIATIVA/FRUITORI E I LAVORATORI
  9. UN ESPERIMENTO SOCIALE PER DIMOSTRARE CHE UN’ACCOGLIENZA INTELLIGENTE DEI MIGRANTI E’ LA CHIAVE PER LA FIORITURA DELLE NOSTRE SOCIETÀ
  10. (ANCHE) UN’AZIENDA AGRICOLA COOPERATIVA EFFICIENTE PER DIMOSTRARE CHE “INSIEME E’ MOLTO MEGLIO”, NEL RISPETTO DELL’AMBIENTE E DI TUTTI I VIVENTI
  11. IL GIARDINO DELLE BIODIVERSITÀ COME LUOGO D’INCONTRO DELLE DIFFERENZE CHE COOPERANO PER LO SVILUPPO UMANO
  12. 15 ETTARI PER COSTRUIRE, ASSIEME, EMBRIONI DI FUTURO POSSIBILE E NECESSARIO
  13. ….QUESTO LAVORO È GIÀ COMINCIATO DA OLTRE UN ANNO….VUOI PARTECIPARE?