prima festassemblea della comunità

13/04/2017

IL POLLAIO.2

(tracce per la FestAssemblea della Comunità Internazionale LeGallineFelici)

Campo San Teodoro liberato, Librino, CT

19/20/21 maggio 2017

 

Nei 10 anni trascorsi di vita del Consorzio Siciliano LeGallineFelici abbiamo spedito milioni di kg di arance, confezionato migliaia di pedane, coinvolto molte decine di produttori a cui la nostra attività ha ridato speranze, dato lavoro a qualche centinaio di persone, intrecciato relazioni con qualche migliaio di gruppi, prima in Italia, poi, sempre più, in Europa e adesso, di nuovo, in Sicilia

Abbiamo condiviso pensieri, emozioni e progetti con decine di migliaia di persone, dimostrando la netta superiorità di un sistema che funziona con efficienza nel rispetto di tutte le componenti coinvolte, dalla formica sul tronco dei nostri alberi al camionista che trasporta i nostri mandarini

Sempre più intensamente ci siamo lasciati coinvolgere in progetti che andavano ben oltre il nostro lavoro di contadini e molti li abbiamo concepiti e promossi, nella ferma convinzione che “o ci si salva tutti o non si salva nessuno”

Ma proprio TUTTI e proprio NESSUNO!

Adesso, nell’iniziare il secondo decennio di attività del Consorzio, vogliamo dare una spinta in più a questa impostazione e a queste attività

Coinvolgendo sempre più tutti i soggetti che compongono la comunità che abbiamo costruito in questi anni attorno alla nostra attività nel progettare


                                                                            

una VISIONE CONDIVISA DI FUTURO

e costruirla assieme

 

Nella nostra festassemblea chiederemo a tutti di darci la loro visione, dal loro punto di vista, in relazione alla nostra attività

 

E lo chiederemo proprio a tutte e tutti, esclusi afidi e formiche, che non sapremmo proprio come coinvolgere nella discussione:

 

  • Ai nostri clienti (comunardi) che ci hanno vigorosamente sostenuto in questi anni
  • Ai nostri soci più distanti dal centro operativo
  • Ai tanti pulcini ed aspiranti tali che si avvicinano al Consorzio
  • Ai nostri operai, senza il cui apporto appassionato e responsabile, non potremmo neanche minimamente sognare di fare quello che facciamo
  • A quei (pochi, per ora) migranti che stiamo coinvolgendo nelle nostre aziende non solo come braccia, ma come cuori e menti pensanti e decisionali
  • Al nostro territorio che, anche attraverso il progetto FiCo (vedi), vorremmo consumasse sempre più cibo locale e giustamente prodotto e producesse sempre più per il consumo locale e meno per l’esportazione
  • Alle scuole con cui stiamo collaborando sempre più intensamente, nella convinzione che è là che bisogna agire per preparare una generazione più consapevole e attiva
  • Ai nostri fornitori di servizi, perché in tutta la filiera aumenti la consapevolezza

 

Coltivando l’idea, all’orizzonte, di costruire assieme qualcosa che vada oltre il Consorzio e che possa occuparsi di tutti i temi “sociali”

 

 

Naturalmente, faremo festa, festa grande

E abballeremo!

Perché, come scriveva Emma Goldman, “Se non posso ballare, allora non è la mia rivoluzione”

 

 

Questa una prima bozza del programma della festassemblea

La aggiorneremo e rifiniremo nelle prossime settimane

E scusateci se siamo in ritardo, ma la campagna chiama a gran voce

 

E questo un primo documento “congressuale”, scritto dal nostro socio fondatore Gabriele Proto

E scusateci se è lunghetto, ma le cose da dire e su cui ragionare sono veramente tante

 

Ci auguriamo di vedervi numerosi alla nostra festassemblea

E di ricevere i vostri contributi di idee, prima, durante e dopo

 

 

GRAZIE!