SOS MEDITERRANEE

riceviamo da SOS MEDITERRANEE e molto volentieri pubblichiamo: 

L'AMBULANZA DEL MARE SOCCORRE I PRIMI MIGRANTI

 

Non ha la sirena l'Aquarius, guardapesca da 77 metri di SOS Mediterranee*, ma è di un bell'arancio smagliante e l'hanno vista già da lontano i naufraghi che all'alba del 7 Marzo sono stati tratti in salvo al largo delle coste libiche.

Non basta un viaggio per trasferli tutti a bordo dell'Aquarius dal malconcio gommone, certamente inadatto alla navigazione nelle rischiose acque del Canale di Sicilia.

Sono infatti ben 74 le persone salvate, 13 donne e 61 uomini fra adulti e ragazzi, anche molto giovani.

Parlano lingue diverse, vengono dal Gambia, dal Senegal, dal Mali, dalla Sierra Leone. Sono partiti dalla Libia a mezzanotte .

Quella bagnarola non sarebbe resistita a lungo in mare. Sono bastate sei ore perchè il fondo cominciasse a cedere, imbarcare acqua e alimentare nei suoi passeggeri la paura di non raggiungere  la terraferma. Ma i trafficanti non si preoccupano della sicurezza dei migranti, sono là per spedire il loro pacco sul mare e intascare il denaro.

Una coperta, vestiti asciutti, prime parole di conforto, acqua, cibo caldo e una frenetica attività di assistenza medica è quello che subito offriamo e di cui hanno certamente bisogno. Infreddoliti, disorientati ma finalmente certi di essere in salvo.

Per noi la gioia di avere portato a buon fine la nostra prima missione di soccorso.

* www.sosmediterranee.org

un diario di bordo molto bello: http://sosmediterranee.org/notizie/blog/?lang=it

segnaliamo anche http://www.proactivaopenarms.org/, inizialmente due bagnini, volontari, e una moto d'acqua, ora un gruppo ... 

…perché, quanto vale anche una sola vita?

il LO FACCIO BENE CINEFEST s'impegna a diffondere queste iniziative e a sostenerle, forse anche economicamente


Siamo piccoli uomini e donne

Cosa possiamo per arginare tutto ciò? 

Molto, insieme…