Co-produzioni II

Lanciamo una seconda serie di co-produzioni,

sollecitati da molti gruppi, italiani e non, che non si sono organizzati in tempo per partecipare alla prima tornata.

Anche con l’obiettivo che facciano da apripista a numerose altre iniziative analoghe, da Pantelleria ad Amsterdam.

La lanciamo su una larga serie di prodotti, dalle banane ai pompelmi agli avogados al miele a……dite voi, chiedeteci; se agronomicamente possibile, perché no?

Lo schema di massima, da mettere a punto coltura per coltura, è:

  • voi anticipate ai nostri contadini i soldi per le piantagioni
  • noi li garantiamo
  • voi cominciate a riprenderli dal secondo anno, fino ad estinzione del debito in tempi conseguenti alla natura delle singole piante, massimo 5 anni
  • avete comunque da subito un diritto di prelazione sui frutti che avete scelto di co-piantare, anche se prodotti altrove rispetto ai “vostri” campi.
Qui la lista ragionata delle nostre proposte, con costi, tempi, quantità di raccolto attesi


Aspettiamo le vostre proposte e richieste.

Vi invitiamo calorosamente a venire a mettere i piedi sulla terra che accoglierà le vostre piante e a guardare negli occhi le donne e gli uomini che le accudiranno.

Va da sé che riceverete periodici resoconti scritti, fotografati e filmati.

Ma sarete re-invitati per i primi raccolti, per una festa/cerimonia della consapevolezza e della vita.

Abbiamo allo studio anche l’ipotesi di estendere le co-produzioni ai re-innesti, che accelererebbe i tempi di entrata in produzione delle piante, ma vi sottoporremo quest’ipotesi solo se e quando saremo certi di potervela proporre con più che sufficienti garanzie.

Siamo fiduciosi che, se uniti, tutto può accadere, anche qualche piccolo miracolo.

Abbiamo una reciproca opportunità.... sappiamola cogliere!